Quanto contano i materiali e la marca nella scelta del tostapane?

Il tostapane è compagno di colazioni, pranzi e cene. Un elettrodomestico davvero versatile ed utile in ambiente domestico come in ambiente lavorativo. Grazie al suo funzionamento possiamo riscaldare velocemente panini, fette di pane grandi e piccole e realizzare deliziosi toast sia dolci che salati. 

Sulla base dell’utilizzo, o meglio della frequenza con la quale si intende adoperare un tostapane, bisogna prestare una certa attenzione anche ai materiali di cui questo strumento è composto e alla marca. 

Si tratta di aspetti cui pochissime persone fanno caso ed invece è molto importante evitare materiali scadenti proprio perché si tratta della cottura del cibo che andremo ad ingerire. Come molte persone sanno infatti, quando si raggiungono temperature elevate e si ha del cibo a contatto con tali materiali, questo può essere contaminato. La palstica ad esempio è un fattore di rischio poiché quando raggiunge alte temperature sprigiona sostanze chimiche cancerogene che vengono assorbite proprio dal cibo che stiamo riscaldando. 

I tostapane possono essere di vario genere: verticali, orizzontali, a piastra intercambiabili, con più o meno funzioni ecc.. ma ciò che davvero conta per la nostra salute è che siano creati con materiali sicuri. Generalmente i materiali più sicuri in assoluto sono l’acciaio inox e l’alluminio; sebbene quest’ultimo richiede una maggiore attenzione poiché se graffiato e scalfito non assicura più la sua sicurezza in termini igienici. Tuttavia moltissimi altri prodotti sono fatti di plastica ma attenzione: non si tratta della comune plastica scadente, bensì di una lega di plastiche appositamente riprodotte per poter giungere anche a temperature elevate e restare innocue. 

Se la preoccupazione era dunque quella di spendere una fortuna per acquistare un tostapane che fosse obbligatoriamente d’acciaio, il problema è presto risolto. Via libera dunque ai tostapane più economici purché siano sotto il nome di marchi conosciuti. 

Naturalmente nessuno farebbe un’analisi della plastica con cui è fatto un tostapane prima di acquistarlo ed ecco spiegato il motivo per cui è importante affidarsi ai brand più in vista sul mercato. I nomi più famosi sono sempre controllati e la visibilità che hanno è una prova di forte responsabilità. Tutti gli altri nomi, sconosciuti e i sottomarchi non potrebbero garantire in alcun modo la sicurezza dei materiali utilizzati. Per dare un’occhiata a tutti i prodotti tra i migliori selezionati, visitare la guida tostapanemigliore.it