Suggerimenti per scattare foto e usare le SD

Esiste da tempo ormai una nuova forma di tecnologia che è molto popolare e a dir poco facile da usare da parte di tutti, in ogni fascia di età, ed è sempre più nota sopra ogni altra cosa per la sua capacità di essere usata come strumentazione di archiviazione di dati e per memorizzare magari file, foto o altro: è la famosa scheda SD. Ma di che cosa stiamo parlando?

Maggiori informazioni qui

Secure Digital, comunemente chiamato anche SD, è un formato proprietario non volatile di memoria flash non volatile sviluppato e prodotto dalla SD Association per la produzione di massa in dispositivi multimediali portatili come le fotocamere digitali. Con lo sviluppo delle specifiche SD, molti produttori hanno cercato di copiare SD da altre fonti come la memoria flash NAND e persino la CR-ROM (CRC-to-RAM). Tuttavia, con l’affermarsi del mercato delle fotocamere digitali, sono diventati popolari anche i dispositivi di protezione dalla copia che interferiscono con la capacità dell’utente di scattare le immagini. Di conseguenza, la maggior parte dei produttori di fotocamere digitali stanno ora utilizzando il chip di memoria CF per memorizzare le immagini.

In realtà, esistono due tipi di fotocamere digitali: la reflex (reflex a lente singola) e la APS-C (Canon Corporation of America). La reflex utilizza più memoria e richiede più tempo per elaborare le foto, mentre la APS-C utilizza una memoria più piccola e può essere utilizzata per i filmati. Quando esce un nuovo dispositivo che utilizza una memoria più grande di otto megabyte, come un iPhone o un iPod, questo richiederà una scheda SD diversa e richiederà un lettore di schede, che può essere acquistato separatamente presso i negozi di fotocamere o online.

Una volta scelto il tipo di fotocamera che si desidera utilizzare, è necessario considerare anche le proprie esigenze di archiviazione. Se si intende caricare le immagini sul computer in un secondo momento, è necessario disporre di una scheda di memoria esterna (SD) o di un cavo USB. Per caricare le immagini direttamente sul computer è necessaria una connessione Internet ad alta velocità. Se si intende tenere le immagini sul cellulare o su un altro dispositivo mobile, è possibile acquistare un dispositivo portatile di archiviazione dati, come il Blackberry Curve. Il Curve è una soluzione ideale perché è leggero, piccolo e facile da trasportare. Se si intende utilizzare il Curve come telefono, è necessario portare il telefono con uno speciale lettore di schede di memoria. È inoltre possibile far collegare il telefono cellulare a un computer tramite il cavo USB, rendendo più semplice il trasferimento delle immagini da un dispositivo all’altro.